Jazz Jackrabbit

Un altro titolo abandonware di cui ho tanto sentito parlare verso la fine degli anni 90, ma che per un motivo o per un altro mi sono sempre dimenticato di provare, fino a quando la mia ragazza non lo tira fuori tra un discorso e l'altro e mi si accende la lampadina!

Si tratta di un platform game del 1994 per sistemi DOS, nato dalle menti di Cliff Bleszinski e Arjan Brussee per conto della Epic MegaGames.



Il gioco narra le gesta di Jazz Jackrabbit, uno strano coniglio verde, dall'aria non troppo sveglia, intento a salvare il proprio pianeta e la principessa di turno dal malvagio signore delle tartarughe, Devan Shell.

La trama di base del gioco sembra rifarsi alla favola della lepre e la tartaruga, come una continuazione della vicenda, un boccone amaro che pare le tartarughe non abbiano ancora mandato giù.

Un semplice pretesto per dare vita alla storia, di un gioco che promette di appassionare con il suo ritmo incalzante e frenetico, considerato da molti come uno dei migliori platform mai realizzati dopo Super Mario Bros, Contra e Sonic The Hedgehog.

Con quest'ultimo sembra avere molte similitudini, specialmente nei movimenti del personaggio, che potrà correre a super velocità, rendendo il gioco tanto frenetico ma molto equilibrato.

Il nostro personaggio potrà saltare, sparare ai nemici e correre, semplicemente muovendosi nella direzione voluta, acquistato velocità gradualmente, proprio come il porcospino blu di SEGA.

Nonostante le alte velocità, si riuscirà quasi sempre ad avere coscienza dello status di gioco, senza mai sentirsi impotenti e in balia degli eventi perché troppo veloci per poter essere compresi con il giusto tempismo, grazie anche ad un design di livello che ne limita gli effetti catastrofici e la frustrazione.

I livelli sono strutturati per spingere il giocatore all'esplorazione, e non solo alla corsa sfrenata verso il traguardo come poteva succede in Sonic.
Poca linearità nei percorsi che spesso e volentieri invogliano il giocatore a chiedersi cosa ci sia su quella piattaforma o come si faccia ad entrare in quella grotta e via dicendo, ricompensando la curiosità e l'intraprendenza con succulenti bonus e power-up.

Fuori dagli schemi mentali e logici di tanti altri platform game, la scarsa linearità dei livelli porta il giocatore a cercare l'uscita da esso in punti ben diversi da quello che ci si potrebbe aspettare.
Non aspettiamoci più di dover semplicemente avanzare e raggiungere il limite massimo del livello per poterne scorgere il cartello con il faccione di Devan Shell (come Sonic anche qui...), quando potrebbe essere anche nella stanza nascosta sotto di noi.

Esplorando in lungo e in largo i vari livelli, potremmo incappare tra i vari power-up di gioco, armi di svariato tipo da poter usare contro i nemici e protezioni di ogni genere, come scudi o uccellini che ci forniranno un valido aiuto nel combattere i nemici.
Si potranno assaporare anche le brezza della super velocità o dei super salti con le apposite scarpe, oltre che dell'invicibilità con il power-up stella, proprio come in Super Mario Bros.

Nel comparto dei nemici si potrebbero trovare alcune citazioni o allusioni ai giochi dell'idraulico baffuto, trovando delle tartarughe, oppure alle Giana Sisters con delle api volanti.

Nemici non dotati di comportamenti casuali o particolarmente ostici, la cui unica difficoltà nei confronti del giocatore sarà data dalla velocità d'azione che spesso e volentieri non ne permetterà l'attacco mirato e preciso o il passaggio indolore nelle loro vicinanze giocando sull'effetto sorpresa.

Graficamente il gioco si presenta molto bene, colorito quanto basta e ben dettagliato, presentandosi quasi come un videogame per console.
Vi saranno presenti alcune sequenze animate a cartone animato molto curate, e svariati eyecandy che strizzano l'occhio al 3D, come i livelli bonus ad esempio.

Nel gioco vi saranno presenti alcuni livelli bonus realizzati in Mode7, una specie di 3D molto usato in alcuni titoli per Super Nintendo, che nel complesso fa la sua porca figura.

Il comparto sonoro richiama i classici motivetti elettronici di cui molti giochi per DOS erano dotati, musica elettronica molto orecchiabile e dannatamente azzeccata in tutte le situazioni.

Quello che non colpisce molto di questo titolo a distanza di quasi 20 anni, è la sua enorme similitudine con qualcosa di già visto.
La risposta a Sonic per PC? Così sembra...
  • Gameplay alla Sonic, arricchito da nuovi elementi
  • Ottima grafica e contenuti sonori
  • Disponibile come abandonware

  • Il gameplay troppo veloce talvolta risulta un po' frustrante
Sebbene in quegli anni fosse uscito a poca distanza del porcospino blu della SEGA, e quindi per chi non possedeva il titolo o la console poteva essere una novità, ai giorni nostri non si può fare a meno di considerarlo un clone di Sonic The Hedgehog, anche se decisamente molto meglio realizzato sotto molti aspetti.

Lo reputo un ottimo titolo, però penso che lo avrei apprezzato un pelino di più se avessero puntato su di un gameplay più lento, o magari mi servirà solo del tempo per potermi abituare al tutto ed appassionarmi più, anche se in un paio di giorni che lo conosco già è riuscito richiamare molto il mio interesse.

Data la sua natura abandonware non sarebbe male provarlo, nel caso vi stuzzicasse l'idea lo trovate qui, compatibile con dosbox, in alternativa potete provare la versione open source Open Jazz Jackrabbit, anche se non è valida quanto l'originale.

6 commenti :

Marco Grande Arbitro ha detto...

Sai che l'avevo già visto da qualche parte sto giochetto. Non credo di averci giocato, però

Pix3l ha detto...

Io sono anni che ne sento parlare e solo l'altro ieri mi sono deciso di provarlo XD

Fred Maltese ha detto...

Uno dei miei primi giochi, grazie per avermelo fatto ricordare :)

Pix3l ha detto...

Dovere Fred :] Grazie a te per essere passato sul blog! :D

Il Grande Rabbino ha detto...

Non so quante ore della mia gioventù ho speso appresso a questo gioco. Principalmente ci giocavo sempre in due e sulla tastiera del computer ci vuole vera acrobazia!

Pix3l ha detto...

Immagino :D Anche se la mia unica difficoltà giocando da solo sulla tastiera e riuscire a stare dietro ai velocissimi eventi di gioco :]

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...