Compatta la Consolle

Il mercato degli anni 90, era saturo di console compatibili nes provenienti dal mercato asiatico, tantissimi modelli e nomi che alla fine si rifacevano sempre allo stesso prodotto, cammuffato sotto scocche diverse.

Questo non sembrava essere il caso di Consolle Compatta, una"Consolle" (Si esatto, con due elle...) veramente fuori dal comune, commercializzata in Italia dalla Mac Due e prodotta dalla Mega Tronix intorno al 1998 se non erro.

Venni a conoscenza di questa console per puro caso.
Una mattina fui svegliato da un amico che si presentò a casa mia con questa console fra le mani.
Non necessitava di apparati principali quali console come di solito si è abituati a vedere, tutto quello che serviva era dentro al gamepad, una vera innovazione per quegli anni, anche per il mercato dei cloni cinesi.

Non avevo mai visto nulla di simile, nella parte laterale centrale del gamepad, si attaccavano i cavi audio e video oltre che quello dell'alimentazione, mentre poco più a destra vi era un jack femmina per collegarvi il secondo gamepad.

Il tasto di accensione era posto nel lato destro del gamepad, ed in men che non si dica, si vedeva una lista di 50 giochi (anche se ne ricordo 52) tra cui scegliere, la classica lista delle cartucce pirata "100 in 1" per intenderci.
Non si trattava della solita selezione da due soldi con giochi ripetuti, si trovavano ottimi titoli che difficilmente in questi cloni si sarebbero potuti vedere, giochi come Lode Runner, Nuts & Milk, Road Fighter e Lunar Pool, ed ovviamente anche una copia di Super Mario Bros privata del titolo.
Vi erano anche giochi come Hogans Halley e Duck Hunts che sapevano un po' di presa in giro, dato che non vi era alcuna periferica Light Gun disponibile o collegabile alla console...

Aveva una coppia di tasti A e B come tutti i classici cloni del nes, oltre che una coppia di essi in versione turbo, che consistevano in un effetto ripetuto delle azioni nel gioco, peccato che non vi fossero giochi in cui sfruttarli a pieno.
Presentava anche dei tasti Start e Select, oltre che un pulsantino Reset nel centro.


Era una delle console di seconda scelta, più anelate nei vari supermercati e ipermercati della mia città, era messa in bella mostra oltre che in prova, tra vari Nintendo 64 e Playstation, decisamente faceva la sua porca figura.
Veniva commercializzata intorno alle 20.000 lire, nella sua prima versione, salendo a 30.000 lire nella seconda e terza.

La seconda presentava un design identico alla prima, stesso parco giochi e stessa scatola, l'unica differenza consisteva nell'assenza del secondo gamepad.
Il collegamento per quest'ultimo fu sostituito da un apposito tasto che su pressione passava il comando da un giocatore all'altro, dato che molti giochi non prevedevano un co-op in simultanea, il tutto andava molto bene.

Acquistai la seconda versione in quegli anni, e ricordo ancora i miei amici ficcare la testa dietro al televisore in cerca della console principale, non potevano crederci nemmeno loro, impagabili le loro facce stupite!
Data la sua natura "all in one", la portavo spesso con me a casa degli amici, per passare qualche pomeriggio estivo in assenza di altro.

Update:

Nell'ottobre del 2015, presso un mercatino delle pulci della mia città, trovai la console ancora inscatolata e completa addirittura di manuale, per soli 3 euro!
Era la terza versione che vedevo di questa console, e che fino ad allora ne ignoravo completamente l'esistenza.


Questa versione rispetto alle precedenti, presentava un allacciamento video completamente differente, dovendo inserire un ingombrante adattatore RF sulla console, a cui collegare il cavo d'antenna.
Come potete vedere dalle foto, sacrificato insieme al collegamento per l'alimentazione, per il resto presentava il classico pulsante di accensione e di switch del giocatore.

Nella parte inferiore della console, vi è anche uno switch per abilitare la modalità turbo, che non ricordo di aver visto anche nelle versioni precedenti, ma forse l'ho semplicemente dimenticato.


Il numero di giochi è pure aumentato, passando a 62 e presentando anche nuovi titoli, tra cui Tetris 2, Zippy Race, Baseball che non ricordavo presenti nelle versioni precedenti della console.
Titoli invece onnipresenti come Super Mario Bros. o Bomberman, seppur mantenuti nella collezione, in questa versione risultano completamente ingiocabili non rispondendo correttamente agli input o andando completamente di testa loro.

Ho avuto anche la fortuna di avere il manuale (o per meglio dire, il foglietto stampato alla meno peggio) incluso nella confezione, che condivido con tutti voi.


Attualmente questa console risulta essere una una vera e propria rarità, non se ne trovano in vendita su ebay, ne su annunci privati, nemmeno se ne sente parlare molto in giro per il web, tranne che sul sito di Fabrizio Pedrazzini.

Più facile, trovare uno dei tanti cloni del nes commercializzati sempre sotto nome Mega Tronix, come quello qui sotto, il Micro Genius IQ-1000.

8 commenti :

Fiore ha detto...

Noooooh! Allora ce l'aveva qualcun'altro oltre me! XD Dalla scarsità delle informazioni su internet sulla mitica consolle compatta pensavo di aver avuto le allucinazioni da piccolo.
Guardacaso poi mi è tornata in mente un paio di giorni fa, e proprio oggi trovo questo vostro articolo! Io ne ho avute due, tra il 1997 e il 1998, della seconda versione a pad singolo. Due proprio perchè si rompevano con niente, ma ricordo che il vero punto debole era il connettore della scatoletta che si collegava al pad, da quale mi pare che partisse il cavo da collegare al coassiale dell'antenna tv...a causa del peso stesso della scatoletta si scalzava letteralmente e se ne distaccavano le saldature dei fili mandando la compatta a "donnine allegre" molto precocemente.

Pochi mesi dopo, nel Natale del 1998 ebbi la mia prima PS1 e la compatta (rotta) finì nella spazzatura...ora come ora me ne pento di averla buttata, adesso avrei potuto recuperarla risaldando i contatti...ma col senno di poi...13 anni fa non avevo idea di come fare.

Tra i giochi migliori che mi ricordo c'era Super Mario, il Tetris,Bomberman,Popeye,qualcosa di simile a Donkey Kong, un gioco di moto di cui non ricordo il nome e nientemeno che Mortal Kombat!

Mi ci divertii parecchio, finchè durò...

Grazie per avermi permesso di rivederla, almeno in foto! XD

Pix3l ha detto...

Figurati! E' un dovere mantenere viva la memoria di queste meraviglie! :D

Anonimo ha detto...

io ce lho ankora
ma nn so cm si monta

Craftwerk3d ha detto...

Mi dite come si monta io nn ci riesco e da tanto che non la uso e ho perso il manuale di istruzioni

Pix3l ha detto...

Sono passati parecchi anni, ricordo che vi erano due versioni se non sbaglio, una con cavo rca giallo e rosso da collegare alla tv, ed una versione con solo cavo nero da collegare all'antenna.
Credo che per entrambe si debba sintonizzare il tv e cercare la giusta frequenza per il segnale della console, e qui dovresti vedere tu.
Il procedimento per collegarle comunque, è un po' lo stesso tra tutte le vecchie console domestiche come NES, Mega Drive e via dicendo.
Spero di esserti stato un minimo utile :]

Craftwerk3d ha detto...

Grazie del aiuto, su internet ci sono solo due immagini ma nn mi sono d'aiuto vi faro sapere, il problema e ke nella mia tv ci sono 1022 canali sara dura preferivo per questo tipo di cose le tv vecchio style ho messo mi piace alla tua fan page dato ke mi sei stato d'aiuto

Pix3l ha detto...

Grazie, sei gentile :]
Spero ti possano piacere anche i futuri articoli.
Per il resto, la mia tv ha circa 1000 canali come la tua, io di solito tengo la console accesa e faccio una scansione automatica dei canali (UHF credo), appena trova il segnale della console si ferma in automatico.
Se poi non hai un decoder digitale terrestre collegato al momento della scansione, dovrebbe rilevare solo la console e dovresti essere apposto :]

Craftwerk3d ha detto...

Grande grz di tutto

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...