F.Godmom

Trovai questo gioco in una raccolta di giochi per Windows/DOS in edicola, non particolarmente sfavillante o tecnicamente valido quanto gli altri titoli della raccolta, ma particolarmente interessante nella sua idea di fondo.

Un arcade / puzzle game per DOS del 1991, sviluppato da John Blackwell per la defunta Soggybread Software.



In questo gioco vestiremo i panni di una fatina, intenta a recuperare delle monetine dai vari livelli di gioco disponibili, per liberare altre fatine come lei, il tutto nel mentre una manciata di granchietti ci darà una caccia senza sosta e pietà.


Capace di muoversi in quattro direzioni, orizzontalmente e verticalmente su eventuali scale o in caduta libera, ma incapace di saltare.

Una mancanza che non intacca il gameplay ne si fa sentire come necessità impellente, anche visti i comandi un poco troppo grezzi di cui il gioco è dotato, motivo per cui forse il giocatore parte con un cospicuo numero di vite.

Si può parlare di pressioni ripetute sui tasti per eseguire azioni e movimenti, o a risposta ritardata il più delle volte, un mezzo secondo che può voler dire molto durante momenti di pura frenesia in questo titolo.

Avremo in dotazione una sola arma per la nostra difesa, potremmo contare su di una bacchetta magica, capace di trasformare gli oggetti del livello in qualsiasi cosa precedentemente avessimo analizzato.

In due semplici passi, potremmo da prima scegliere l'oggetto per le nostre future trasformazioni, ed in un secondo momento trasformare qualunque altra cosa in quell'oggetto per circa 5 secondi.

Potremmo trasformare qualunque cosa, tipo muri in scale, nemici in monete e via dicendo, ovviamente tenendo in conto che torneranno alle loro sembianze originarie dopo pochi secondi.
Saranno esclusi dalle nostre trasformazioni solamente gli oggetti di ferro, come scale di ferro, o muri di ferro.

I livelli saranno caratterizzati da una struttura particolarmente amichevole se il giocatore ne riesce a trarre il pattern da seguire, rendendo l'esperienza di gioco meno frustrante di quanto non lo sia già per via dei comandi ostici.

Ogni livello risulterà concluso non appena raccolti tutti e 7 i penny che faranno apparire un portone di fuga, accessibile solo dopo aver acquisito l'apposita chiave presente nel livello.

A complicarci la vita ci saranno dei "granchi assassini", come li descrive il manuale di gioco, nemici che ricordano i granchi di Mario Bros e che saranno dotati di una particolare intelligenza artificiale molto curata, non sarà facile illuderli.

Li si potrà mettere fuori gioco per una manciata di secondi, tentando di trasformarli nel mentre mettono fuori il naso da un qualche oggetto di livello, tipo una scala ad esempio, causando un'implosione degli oggetti e la loro distruzione imminente sul posto.

Cosa che non sempre ritorna utile, ma una volta ogni tanto ci permette di respirare giusto quel poco per poterci allontanare quanto basta dal pericolo.
Un'interessante puzzle game dallo stile arcade con fatine e granchi!
  • Interessante l'accoppiata fatina/granchi
  • Ottima struttura dei livelli
  • Grafica e sonoro essenziali ma buoni

  • Comandi di gioco leggermente ostici
Graficamente è essenziale ma molto gradevole, gli sprite di gioco sono abbastanza grandi e dettagliati, anche se non particolarmente ricchi sul piano delle animazioni.

Stesso discorso per l'audio, essenziale e rilegato solo agli effetti sonori, nessuna musica di sottofondo dallo speaker del pc.

Questo titolo non brilla particolarmente per implementazione tecnica o grafica, ma a contenuti lo ritengo molto interessante ed originale, l'accoppiata fatina - granchi ancora oggi la reputo una cosa geniale, pensando anche che molti forse ci avrebbero messo un qualche fantasmino o qualcosa di più normale e meno fantasioso o creativo.

Il titolo fu accolto molto bene in quegli anni, tanto che ancora oggi se ne può sentir parlare e trovarne conversioni per iPhone o Android, molto fedeli all'originale, e siti di entusiasti del gioco su cui trovare livelli aggiuntivi per prolungare o rinnovare la propria esperienza di gioco.

Ai giorni nostri, la versione originale per DOS è disponibile come abandonware e gira tranquillamente e senza nessun problema su DOSBox.
Ovviamente consiglio vivamente a tutti di provare questo titolo, come sempre per mantenerne viva la memoria storica e farsi una cultura.

2 commenti :

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

Al gioco non ho mai giocato, ma ricordo che i giochi del pc li prendevo in edicola anch'io :)

Pix3l ha detto...

Io invece comprai una raccolta di 245 giochi in edicola, poi mai più nulla. Solo qualche gioco a basso costo al supermercato quando capitava :]

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...