Hard Head

Qualche tempo fa, un amico mi parlò di un gioco di cui aveva un qualche vago ricordo.

Un gioco all'apparenza simile a Super Mario Bros., in cui due fratelli pelati e in salopette, saltavano qua e la nel livello, rompendo la testa qualunque sorta di ostacolo, raccogliendo frutta e verdura e sparando bolle.

Dalla descrizione poteva sembrare Bubble Bobble, ma facendo una breve ricerca su internet ho scoperto di cosa si trattava...

Il titolo era Hard Head, conosciuto in Korea come "Jjanggu Baksa" (Dr. Bulgehead), un gioco del 1988 sviluppato dalla SunA Electronics, una delle prime società koreane, sviluppatrici di videogames e macchine di intrattenimento da bar.

In questo gioco vestiremo i panni di due non ben nominati fratelli, dotati di una testa veramente dura con cui rompere qualunque ostacolo lungo la nostra strada, e capacità di movimento ed attacco veramente basilari.

I personaggi saranno vittima di una fisica al quanto spicciola e basilare, ma avranno comunque modo di muoversi in qualunque direzione, saltare e sparare bolle tramite l'apposito power-up, ma non di correre.

La loro velocità di movimento è variabile, da fermi si avrà un'iniziale e breve attrito, sino a raggiungere una velocità costante nei momenti successivi.

Questa particolarità, rende i movimenti del giocatore un minimo frustranti specie in quei momenti in cui si vorranno eseguire salti di precisione su piccole piattaforme, avendo un personaggio incapace di lanciarsi con slancio verso l'orizzonte.

Ogni livello di gioco sarà caratterizzato da elementi promiscui di fantasia e realtà, spesso con citazioni folkloristiche, ricchi di nemici di ogni sorta, tra indiani e cowboy, demoni e mostri di vario genere, ognuno con le proprie caratteristiche.

Per ogni livello si avrà un tempo limite massimo per il completamento, e ad ogni fine si avrà la possibilità di ottenere un bonus cercando di calciare un pallone da calcio all'interno di una rete.

I nemici presenti nel gioco si potrebbero dividere in due macro categorie, quelli semplici che si limiteranno a muoversi a destra e a sinistra per le varie piattaforme, e quelli complessi che oltre ai movimenti di base dei precedenti, vanteranno anche attacchi a lungo raggio (come il lancio di oggetti) e salti.
Quest'ultimi spesso, saranno presentati nei vari livelli di gioco, in gruppi di 2 o 3 alla volta, rendendo abbastanza difficile fronteggiarli senza subire danni.

Al giocatore sarà concesso di difendersi ed attaccare in vari modi, tra cui il più classico salto sulla testa del nemico, o tramite l'uso di appositi power-up, tra cui una pistola spara bolle, che intrappolerà i nemici in enormi bolle da poter usare come piattaforme momentanee, o una mazzetta da muratore, che all'occorrenza schiaccia anche i nemici nelle vicinanze, oltre che distruggere alcuni tipi di muri.

La salute del personaggio sarà segnata con una apposita barra di energia, potremmo subire un numero variabile di danni e ricaricarla con appositi power-up, anche se presenti veramente in numero ridotto in tutto il gioco.

Il design dei livelli, specie nei primi, sembra ricalcare a grandi linee quello di Super Mario Bros. e Pac Land, presentando moltissime similitudini, non solo grafiche.
Anche qui saranno presenti blocchi da distruggere con la testa e oggetti da raccogliere al loro interno, come fiori, diamanti frutta, verdura e addirittura pacchetti di sigarette!

Saranno presenti anche elementi come chiavi e porte, le cui prime se non raccolte, impediranno il progresso del personaggio nel livello.

Graficamente il tutto risulta molto interessante, gli sprite risultano molto curati e dettagliati, oltre che dotati di colori vivaci e molto azzeccati.


Alcuni livelli presentano un design grafico molto dettagliato e interessante, specialmente negli elementi folkloristici, come facce di demoni e quant'altro.

A volte si avrà anche modo di assistere a sequenze animate all'interno del gioco stesso, brevi e dalla grafica abbastanza spartana, in cui il protagonista e la sua fidanzata, si scambieranno un bacio.
Mi sfugge ancora adesso il senso di tutto ciò, soprattutto anche il perché qui la donna abbia i capelli grigi e non biondi come nella schermata di inizio livello...

Un agglomerato di vari elementi presi in prestito da vari giochi, in un solo platform game
  • Gameplay ricco di contenuti originali e talvolta presi in prestito da altri giochi, ma uniti e gestiti in maniera molto valida
  • Componente grafica e sonora è molto originale e piacevole

  • Implementazione fisica poco elaborata, che spesso potrebbe sfociare in frustrazione per il giocatore
Nel comparto sonoro sono presenti effetti sonori e musiche di sottofondo molto interessanti, anche se non particolarmente incalzanti o memorabili, ma comunque decisamente rilassanti e tranquille, che bilanciano un minimo la frustrazione data dai comandi di gioco.

Nel complesso, questo gioco presenta numerosi elementi presi in prestito da vari giochi di successo, come Bubble Bobble, Super Mario Bros., Wrecking Crew e Pac Land, unendoli tutti in un prodotto abbastanza divertente e piacevole da giocare, anche se leggermente frustrante il più delle volte.


Non si tratta di un brutto gioco, anzi, i contenuti originali e l'avventura quasi senza senso, lo rendono un titolo interessante e innovativo per certi versi, e volendo anche divertente, però forse un po' rilegato a quella classe di giochi di nicchia a cui pochi sanno interessarsi e dare il giusto valore.

4 commenti :

RetroKingSimon ha detto...

I've heard of this one. I don't like the main character or graphical style but I guess it looks okay to play :P

Pix3l ha detto...

The character looks too weird for my taste... The gameplay itself is quite acceptable...
Overall, it's a nice pastime :]

Thanks for your comment pal! :D

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

Cavolo è la prima volta che ne sento parlare!
Strano proprio

Pix3l ha detto...

Vero :] Però per essere un prodotto Koreano e di quegli anni, direi che è perla rara ;)

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...